L’I.I.S. Galilei celebra la Giornata del Fiocchetto Lilla

0

Un’assemblea d’istituto particolare quella svoltasi per il triennio Bio e Les il 15 marzo nella palestra dell’I.I.S. Galilei di Jesi. È stata infatti dedicata alla “Giornata del Fiocchetto Lilla: disturbi del comportamento alimentare”. Come ha spiegato il Dr. Michele Severini, psichiatra e psicoterapeuta nonché responsabile SOSD – Disturbi dell’Alimentazione in età evolutiva e in comorbilità con patologia psichiatrica, la data si riconnette alla morte, nel 2011, per bulimia, della diciassettenne Giulia, figlia di Stefano Tavilla. L’attesa di un ricovero le fu fatale. Da allora suo padre ha lottato perché venisse istituita una giornata di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare, cresciuti notevolmente con il lockdown, tanto da interessare preadolescenti, ma anche ultracinquantenni. Il medico chirurgo e psicoterapeuta David Mazzoni, in servizio al Salesi di Ancona, ha quindi spiegato che il rapporto con il cibo, emblema delle relazioni con sé e con il mondo, può essere piacevole o generatore di ansia. Molte persone con disturbi alimentari possono non sembrare malate, perché normopeso. La famiglia va considerata una risorsa per uscire da anoressia, bulimia, binge eating disorders, ortoressia, picacismo, drunkoressia e vigoressia, disturbo, quest’ultimo, che colpisce soprattutto i maschi. La guarigione completa da un disturbo alimentare è possibile, se c’è una presa in carico veloce da parte di un team di professionisti composto da uno psicologo, uno psichiatra, un nutrizionista, un medico di base e talora, pure, un assistente sociale. Successivamente la dott.ssa Maddalena Boscaro, psicologa e psicoterapeuta, è intervenuta in mattinata sulla tematica della “Fame d’amore”, per ribadire che non bisogna mollare ed abbattersi, ma ricordarsi che non si è da soli, che esistono gli strumenti per uscirne, che non si è uno sbaglio o fallimento. In sostanza, non bisogna permettere a nessuno di cambiare la persona magnifica che si è. L’assemblea ha compreso la lettura da parte della prof.ssa Francesca Marini di una sua poesia autobiografica, “Saziami d’amore”, l’esposizione di alcuni lavori delle classi quarte sul tema della nutrizione, e la restituzione, da parte della V D, dei dati del questionario sulle abitudini alimentari svolto da tutti gli studenti. La mattinata si è conclusa con una salutare merenda all’aperto offerta dai supermercati “Sì con te” di via Puglisi e del Torrione di Jesi: un sacchettino con alcune mele.

Circolari, notizie, eventi correlati