UN LABORATORIO AL MUSEO

Il Galilei di Jesi non si ferma mai neanche … d’estate”! Molteplici sono state infatti le proposte di carattere didattico/ laboratoriale che il nostro istituto ha organizzato nel “Piano Scuola Estate 2021” tutte volte a “risarcire” noi studenti delle attività pratiche e delle occasioni di socializzazione che la pandemia ci ha sottratto. È proprio di uno di questi laboratori “Storiando al museo” che vorremmo parlarvi in questo articolo visto che vi abbiamo partecipato insieme ad altri dieci studenti dell’istituto di varie classi ed indirizzi. Attività quali l’escape room e la visita a mostre e palazzi, realizzate in collaborazione con alcuni operatori dei civici musei, ci hanno permesso di conoscere la storia e l’ambiente in cui sono vissuti i componenti della famiglia Colocci Vespucci di Jesi e in particolare la figura di Angelo Colocci, grande umanista e studioso del Rinascimento, cui è dedicata la mostra tuttora in corso di svolgimento a palazzo Pianetti “Bellezza e scienza nella costruzione del mito della Roma antica”. Terminata la fase di apprendimento ci siamo concentrati sulla creazione di attività ricreative rivolte a bambini da 6 agli 11 anni da proporre in un apposito laboratorio che abbiamo voluto intitolare “La vita cosmica di Angelo Colocci”. Grazie alla nostra fantasia e all’aiuto delle operatrici del museo abbiamo realizzato quattro giochi legati ai tre luoghi protagonisti della mostra: la casa museo Colocci Vespucci, la galleria degli stucchi e le sale espositive dedicate a Betto Tesei a palazzo Pianetti. I piccoli visitatori hanno giocato con i ritratti dei Colocci Vespucci e l’albero genealogico della prestigiosa famiglia quindi, dopo aver loro presentato il menologium rusticum ovvero un antico calendario agricolo romano esposto in mostra in cui sono raffigurati i 12 mesi dell’anno, i segni zodiacali, le attività agricole e le feste ad esse collegate, li abbiamo guidati al riconoscimento dei segni zodiacali nei soffitti della galleria e nella costruzione del “loro” menologium. È stata un’attività istruttiva e divertente; siamo riusciti a creare un’atmosfera piacevole e coinvolgente trasmettendo ai bambini, nelle tre giornate di laboratorio in cui li abbiamo accompagnati, nuove nozioni in modo coinvolgente e originale.

SILVIA FILIPPUCCI E CHAIMAA SELLAMI (III C LES)