Dopo il successo riscosso a ESA 2022 Dubai (Expo Scienze Asia), l’Istituto d’Istruzione Superiore “Galileo Galilei” di Jesi è reduce dalla cerimonia di premiazione del concorso “I Giovani e le Scienze 2022” svoltasi a Milano nei giorni scorsi. L’evento è realizzato fin dal 1989 dalla FAST (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche) scelta come National Organiser con il compito di selezionare i migliori talenti italiani da inviare a EUCYS (European Union Contest for Young Scientists), finale del concorso riservato ai giovani scienziati.

La FAST valorizza ulteriormente importanti esperienze scegliendo o accreditando i ragazzi più meritevoli per rappresentare Italia nei più prestigiosi eventi internazionali riservati agli studenti che maggiormentesi fanno valere. La manifestazione “I giovani e le scienze” promuove e valorizza le competenze e le potenzialità scientifiche e tecnologiche dei ragazzi italiani, offrendo loro significative opportunità per confrontarsi, crescere e realizzarsi nella scienza e nelle sue applicazioni. A partire dal 2008, “I giovani e le scienze” è inserito nel programma di individuazione e valorizzazione delle eccellenze di merito del Ministero dell’Istruzione nell’ambito scientifico e tecnologico. Anche questo anno i giovani scienziati del Galilei portano a casa grandi risultati.

La delegazione che ha accompagnato le studentesse e gli studenti a Milano era formata dal dirigente scolastico Luigi Frati e dai docenti Milva Antonelli, Massimiliano Loroni e Edgardo Catalani. Il progetto “Il Glutatione: lo spazzino dei radicali liberi”, realizzato da Alyson Aurora Caporaso, Riccardo Palmieri e Michele Fraboni, ha vinto la partecipazione all’Expo Science Belgio che si svolgerà a Bruxelles a marzo 2023.

Il progetto “Uso dei metalli esausti per catturare ioni di metalli pesanti” di Valerio Pellegrini, Lorenzo Loreti, Alessandra Muzzi e Lorenzo Tomasso ha vinto, oltre al prestigioso Certificato di Merito ASM Materials Educatioh Foundation 2022, la partecipazione al Bilbao Elhuyar Science Fair che si svolgerà a Bilbao (Paesi Baschi) a giugno 2022 e la partecipazione all’ESI-AMLAT che si terrà in Argentina a novembre 2022.

Il progetto “Misurare il tempo con una mela” di Viorel Ionut Bohotici, oltre all’ambito Riconoscimento di Eccellenza Yale Science and Engineering Association e il premio come Migliore Stand ai Giovani e le Scienze 2022, ha conquistato la partecipazione al Regeneron ISEF che si terrà ad Atlanta (Georgia-USA) a maggio 2022.

Grandissima soddisfazione da parte di tutto il “Galilei” di Jesi per i brillanti risultati conseguiti. L’istituto marchigiano rappresenterà quindi l’Italia nel più importante evento mondiale alla Fiera Internazionale della Scienza e Ingegneria (Regeneron International Science and Engineering Fair) dal 7 al 13 maggio ad Atlanta negli USA .

Sarà lo stesso dirigente scolastico, professor Luigi Frati, ad accompagnare due giovani ricercatori del “Galileo Galilei” di Jesi negli Stati Uniti con la speranza di ottenere per i loro lavori di ricerca scientifica anche un riconoscimento mondiale.

Leggi l’articolo originale su ilpuntoquotidiano.it