Nove studenti dell’IIS Galilei di Jesi parteciperanno, nei prossimi mesi, ad importanti competizioni scientifiche internazionali, dopo essersi imposti, ieri, alle finali del concorso “I giovani e le scienze 2022” di Milano, evento organizzato dalla Fast federazione delle associazioni scientifiche e tecniche. Il progetto “Misurare il tempo con una mela” di Viorel Ionut Bohotici ha vinto il riconoscimento di eccellenza “Yale Science and Engineering Association”, il premio come migliore Stand ai “Giovani e le Scienze 2022”, ed inoltre la partecipazione al Regeneron International Science and Engineering Fair (ISEF) – tra le competizioni scientifiche per studenti più importanti l mondo – che si terrà ad Atlanta (Georgia, USA) dal 7 al 13 maggio 2022.
Il 19enne di Camerata Picena non è nuovo ad invenzioni di successo, e sui banchi del “Galilei” ha progettato diversi brevetti tra cui quello della mascherina anti-covid che cambia colore quando non filtra più, progetto recentemente presentato all’Expo Dubai 2022. Tra i premiati del “Galilei”, anche il progetto “Il Glutatione: lo spazzino dei radicali liberi” di Alyson Aurora Caporaso, Riccardo Palmieri e Michele Fraboni, che ha vinto la partecipazione all’Expo Science Belgio a Bruxelles a marzo 2023.
Il progetto “Uso dei metalli esausti per catturare ioni di metalli pesanti” di Valerio Pellegrini, Lorenzo Loreti, Alessandra Muzzi e Lorenzo Tomasso ha vinto, oltre al Certificato di Merito ASM Materials Education Foundation 2022, la partecipazione al “Bilbao Elhuyar Science Fair” che si svolgerà a Bilbao (Paesi Baschi) a giugno 2022 e la partecipazione all’Esi-Amlat in Argentina a novembre 2022.
“Abbiamo fatto strike!”, fa sapere il dirigente dell’Istituto superiore jesino, Luigi Frati. Il dirigente accompagnerà due giovani ricercatori del Galilei al Regeneron Isef di Atlanta, “nella speranza – commenta – che la scuola ottenga anche un riconoscimento mondiale ai lavori di ricerca scientifica dei nostri studenti”.