Dopo il successo riscosso a Esa 2022 Dubai (Expo Scienze Asia)l’Istituto Galilei è reduce dalla cerimonia di premiazione del concorso “I Giovani e le Scienze 2022″ svoltasi a Milano ieri, 11 aprille.

L’evento è realizzato fin dal 1989 dalla Fast (Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche) scelta come National organiser con il compito di selezionare i migliori talenti italiani da inviare a EucysEuro union Contest or YounScientists finale del concorso dei giovani scienziati.

La Fast valorizza ulteriormente l’importante esperienza scegliendo o accreditando i ragazzi più meritevoli per rappresentare l’Italia nei più prestigiosi eventi internazionali degli studenti eccellenti.
La manifestazione I giovani e le scienze promuove e valorizza le competenze e le potenzialità scientifiche e tecnologiche dei ragazzi d’Italiaoffrendo loro le più significative opportunità per confrontarsicrescere e realizzarsi nella scienza e nelle sue applicazioni.
A partire dal 2008 è inserita nel programma di individuazione e valorizzazione delle eccellenze Io merito del Ministero dell’Istruzione nell’ambito scientifico e tecnologico.
Anche questo anno i giovani scienziati del Galilei portano a casa grandi risultati.
La delegazione che ha accompagnato le studentesse e gli studenti a Milano era costituita dal dirigente prof. Luigi Frati, dai docenti Milva Antonelli, Massimiliano Loroni ed Edgardo Catalani.
Il progetto “Il Glutatione: lo spazzino dei radicali liberi” di Alyson Aurora CaporasoRiccardo Palmieri e Michele Fraboni, ha vinto la partecipazione all’Expo Science Belgio che si svolgerà a Bruxelles a marzo 2023.

II progetto “Uso degli pneumatici esausti per catturare ioni di metalli pesanti” di Valerio Pellegrini, Lorenzo Loreti, Alessandra Muzzi e Lorenzo Tomasso ha vinto, oltre al prestigioso Certificato di Merito Asm Materials Educatioh Foundation 2022, la partecipazione al “Bilbao Elhuyar Science Fair” che si svolgerà a Bilbao (Paesi Baschi) a giugno 2022 e la partecipazione all’Esi-Amlat che si terrà in Argentina a novembre 2022.

Il progetto “Misurare il tempo con una mela” di Viorel Ionut Bohotici oltre all’ambito Riconoscimento di Eccellenza “Yale Science and Engineering Association” e il premio come Migliore Stand ai Giovani e le Scienze 2022, ha vinto la partecipazione al Regeneron Isef che si terrà ad Atlanta (Georgia-Usa) a maggio 2022.

Grandissima soddisfazione da parte di tutto il Galilei di Jesi per i brillanti risultati conseguiti. L’istituto rappresenterà quindi l’Italia nel più importante evento mondiale alla Fiera Internazionale della Scienza e Ingegneria dal 7 al 13 maggio ad Atlanta (Regeneron International Science and Engineering Fair).
Il dirigente scolastico si prepara ad accompagnare due giovani ricercatori del Galilei negli Stati Uniti con la speranza di ottenere anche un riconoscimento mondiale ai loro lavori di ricerca scientifica.

Leggi l’articolo originale su qdmnotizie.it