Ci siamo chiesti come aiutare e ora riceviamo le prime concrete rischieste.
Caritas Italiana ha visitato e monitorato la situazione al confine con la Polonia e si sta adoperando con immediatezza a far arrivare in Italia, anche a Jesi, famiglie e persone sfollate.
Abbiamo bisogno di case dove poter accoglierli: non tanto posti nelle case, ma proprio appartamenti o case.
La Caritas di Jesi sta raccogliendo disponibilità 3287125996.

https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=329849162509251&id=100064525096844&sfnsn=scwspwa