Organi collegiali

Consiglio d'istituto

Il consiglio d'istituto (abbreviato C.D.I.) è uno degli organi collegiali della scuola italiana formato dalle varie componenti interne alla scuola e si occupa della gestione e della trasparenza amministrativa degli istituti scolastici pubblici e parificati statali italiani. Tale organo elabora e adotta atti di carattere generale che attengono all'impiego delle risorse finanziarie erogate dallo Stato, dagli enti pubblici e privati.
In esso sono presenti rappresentanti degli studenti, dei docenti, dei genitori e dele personale tecnico amministrativo.
Il Dirigente scolastico ne fa parte come membro di diritto. La presidenza del Consiglio d'Istituto spetta ad un genitore eletto da tutte le componenti del Consiglio con votazione segreta.
Il consiglio, nel suo seno, esprime mediante elezione una giunta esecutiva, presieduta dal Dirigente scolastico. Essa ha di norma il compito di preparare i lavori del consiglio e di curare la corretta esecuzione delle delibere del consiglio stesso. Pur tuttavia nulla vieta al consiglio di istituto di integrare o prendere iniziative autonome rispetto alle indicazioni della giunta, che peraltro non ha potere deliberante su alcuna materia. Per i componenti dell'assemblea non spetta alcun compenso a nessun titolo.

Genitori

Cristiana Sassaroli
Emanuela Bontempi
Francesca Di Nardo
Monica Caprari

Studenti

Caterina Fazi
Elisa Rossini
Francescoo Aristei
Tommaso Torcoletti

Docenti

Anna Chiara Bartolucci
Elena Berni
Gianluca Rango
Ione Baldoni
Marco Mosca
Maria Cristina Casoni
Massimiliano Loroni
Vincenzo Sorana

Personale ATA

Iva Sandroni
Maria Cristina Pieralisi

Giunta esecutiva

La giunta esecutiva è eletta in seno al consiglio di istituto ed è presieduta dal dirigente scolastico; ogni componente esprime la sua rappresentanza. Nella scuola secondaria di secondo grado la giunta ha un solo rappresentante dei genitori e anche un rappresentante degli studenti.
Assume i compiti preparatori ed esecutivi del consiglio d'istituto: propone il programma annuale (o bilancio preventivo) e il conto consuntivo, prepara i lavori del consiglio e cura l'esecuzione delle relative delibere. Il consiglio di istituto tuttavia resta l'unico organo deliberante all'interno della scuola in cui sono presenti tutte le componenti della comunità educativa.

Collegio dei docenti

Il collegio dei docenti è un'istituzione deliberante della scuola italiana, istituito con il D.P.R. 416 31 maggio 1974, articolo 4, allegato ai Provvedimenti Delegati sulla scuola. Il collegio dei docenti è composto da tutti i docenti in servizio ed è presieduto dal dirigente. Quest'ultimo si incarica anche di dare esecuzione alle delibere del Collegio. Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.

Al collegio dei docenti competono le decisioni relative alla didattica:

  • definisce annualmente la programmazione didattico-educativa, con particolare cura per le iniziative multi o interdisciplinari;
  • formula proposte al dirigente scolastico per la formazione e la composizione delle classi, per la formulazione dell'orario delle lezioni o per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal Consiglio di Istituto;
  • delibera la suddivisione dell'anno scolastico;
  • valuta periodicamente l'efficacia complessiva dell'azione didattica in rapporto agli orientamenti e agli obiettivi programmati proponendo, ove necessario, opportune misure per il suo miglioramento;
  • provvede all'adozione dei libri di testo, sentiti i Consigli di classe, nei limiti delle disponibilità finanziarie indicate dal Consiglio di Istituto e alla scelta dei sussidi didattici;
  • adotta e promuove, nell'ambito delle proprie competenze, iniziative di sperimentazione;
  • promuove iniziative di aggiornamento rivolte ai docenti dell'Istituto;
  • elegge al proprio interno i docenti che fanno parte del Comitato per la valutazione del servizio del personale insegnante;
  • programma e attua le iniziative per il sostegno agli alunni disabili;
  • delibera, su proposta dei Consigli di classe, le attività di integrazione e recupero (IDEI);
  • delibera, per la parte di propria competenza, i progetti e le attività paraextrascolastiche miranti all'ampliamento dell'offerta formativa dell'Istituto;
  • delibera i criteri dell'assegnazione dei crediti scolastici.